Lo ScalzaOrganico


la ScalzaBanda

gli ScalzaClarinetti: Asia, Daniele, Federica, Gabriele, Luca, Marvin, Raffaella, Tiffany, Viola, Zoe.

gli ScalzaCorni: Arianna, Benedetta, Ludovica, Luna, Magda.

gli ScalzaFlauti: Carlin, Daniela, Isadora, Joselite, Kassandra, Luigi, Manuela, Marian, Milagros, Sofia, Viola.

gli ScalzaOboi: Alice, Mariachiara, Mattia, Sarah.

le ScalzaPercussioni: Alessandro, Ariele, Daniela, Davide, Gennaro F., Gennaro S., Giorgio, Jacopo, Lucio, Maria Luna, Mattia, Tommaso.

le ScalzaTrombe: Alberto, Andrea, Errico, Giorgio, Jose.

gli ScalzaTromboni: Andy, Chiara, Sabrina, Tommaso.

la ScalzaBandina

Alice, Andrea, Angelica, Giorgia, Giovanni, Iulia, Lorenzo, Leandro, Matteo, Valerio.

la ScalzaBandona

gli ScalzaClarinetti: Alì, Andrea, Carlo, Elisabetta, Emilia, Gigliola, Lucia, Raffaella, Renato, Sergio. lo ScalzaSax: Fabio. gli ScalzaFlauti: Adalberto, Alessandra, Carmela, Federica, Ferdinando, Fiorenza, Livia, Maya, Maria Grazia, Marta, Maurizio, Saverio, Yari. le ScalzaPercussioni: Alessandra, Eliana, Fabrizio, Francesca, Gianni, Marina, Matilde, Roberta, Sofia. le ScalzaTrombe: Annalia, Carmen, Daria, Fiammetta, Francesca, Giovanni, Michele, Patrizio, Raffaele. gli ScalzaTromboni: Antonio, Mara, Marta, Monia, Valeria.

Insegnanti di strumento


Francesca Bonazzoli

Francesca Bonazzoli

Corno

Attualmente Professore d’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari, si è diplomata in corno presso il Conservatorio Statale “L. Marenzio” di Brescia, ha frequentato dal 1999 al 2001 i master speciali alla Scuola di Musica di Fiesole con il Maestro Guido Corti e il Maestro Roger Bobo. Dal 1999 al 2001 ha fatto parte dell’Orchestra Giovanile Italiana di Fiesole. Prosegue la sua formazione partecipando a Master di perfezionamento sotto la guida di autorevoli insegnanti, il Maestro Dale Clevenger, il Maestro Radovan Vlatkovic, il Maestro Rex Martin, il Maestro Stephan Dohr, il Maestro Luca Benucci, il Maestro Luciano Giuliani, il Maestro Bodanza. Dal 2005 al 2008 ha ricoperto il ruolo di primo corno presso l’Orchestra “Luigi Cherubini” di Piacenza prendendo parte alle produzioni sinfoniche e liriche dirette dal Maestro Riccardo Muti. Ha collaborato e partecipa tuttora alle stagioni liriche e sinfoniche di svariate compagini orchestrali: l’Orchestra Sinfonica “Giuseppe Verdi” di Milano, l’Orchestra della Fondazione Arena di Verona, l’Orchestra Sinfonica della Rai di Torino, l’Orchestra da Camera di Mantova, l’Orchestra del Teatro Lirico di Cagliari, l’Orchestra sinfonica Haydn di Bolzano, l’Orchestra del Teatro Regio di Parma (con i Maestri De Burgos, Bruno Bartoletti, Lu Ja, Yuri Temirkanov, Donato Renzetti, Michele Mariotti, Andrea Battistoni), l’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari (con i Maestri Lorin Maazel, Anton Reck e Rudolf Weikart), l’Orchestra del Teatro Verdi di Salerno (con il Maestro Daniel Oren), l’Orchestra Sinfonica e Filarmonica della Fondazione Arturo Toscanini di Parma, l’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, l’Orchestra Filarmonica del Teatro alla Scala di Milano (con il Maestro Gatti), l’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli (con i Maestri Jeffrey Tate, Nicola Luisotti, Semkov, Walcha), l’Orchestra del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino (con i Maestri Zubin Metha, Yuri Bashmet, George Pretre), l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano (con il Maestro Daniel Baremboin). Ha conseguito il Diploma di Maturità Magistrale presso il Liceo Socio Psico Pedagogico Maddalena di Canossa di Brescia. Ha svolto il ruolo di insegnante di musica presso l’Istituto Canossiano Scuola Materna, Elementare e Media Audiofonetica di Mompiano (BS).

Fabio D’Onofrio

Domenico Brasiello

Trombone

Ha studiato al Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli diplomandosi brillantemente con ottimi voti in trombone. Giovanissimo collabora con il Teatro San Carlo (dal 1978 al 1987) e con l’orchestra della RAI di Napoli “A. Scarlatti” in qualità di orchestrale con concerti in Italia e all’estero. Compositore, arrangiatore, trascrive ed elabora brani sia in ambito sinfonico che in quello jazzistico in contesti nazionali ed internazionali. Ha collaborato per la RAI in trasmissioni televisive con artisti quali: A. Bocelli, J. Carreras, L. Dalla, A. Venditti, E. Bennato, G. D’Alessio, P. Pravo, R. Vecchioni, L. Bertè, E. Avitabile e tanti altri. Con la nascita della Nuova Orchestra Scarlatti, oltre a ricoprire il ruolo di primo strumento, vi collabora intensamente come arrangiatore e trascrittore. Vincitore del Primo Premio per musiche originali del Concorso Nazionale Caivano Film Festival “Peppino Impastato” con la “Piazza” quale miglior cortometraggio. È stato insegnante nella cattedra di tromba e trombone al Conservatorio “U. Giordano” di Foggia. Dal 2001 collabora in Florida (USA) con “The Villages Philharmonic Orchestra” in qualità di arrangiatore e trascrittore. Attualmente è docente di musica a Napoli.

Fabio D’Onofrio

Fabio D’Onofrio

Oboe

Attualmente primo oboe dell’Orchester Wiener Akademie, si diploma in oboe nel 1994 presso il Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli prosegue gli studi con Paolo Pollastri, François Leleux e nel 2000 ottiene la Qualifica Professionale per Orchestra presso la Scuola di Musica di Fiesole (FI). È stato primo oboe dell’European Union Chamber Orchestra, I Cameristi di Fiesole, l’Orchestra Giovanile Italiana, l’Orchestra “Galilei” di Firenze, l’Orchestra Regionale del Molise, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, Ensemble Matheus (Francia), Ensemble Philidor (Francia), Orchestra Barocca Italiana, Accademia Ottoboni, Romabarocca Orchestra, Verdi Barocca di Milano, Harmony of Nation Baroque Orchestra, Il Complesso Barocco, I Barocchisti, La Pietà de’Turchini, Academia Montis Regalis, Le Concert d’Astrée (Francia) e Orchester Wiener Akademie e collaborato con l’Orchestra Regionale Toscana, il Teatro “Regio” di Parma, l’Orchestra Scarlatti e il Teatro “San Carlo” di Napoli. Ha suonato sotto la direzione di C. M. Giulini, G. Sinopoli, P. Bellugi, E. Inbal, P. Maag, O. Maga, V. Globokar, G. Pretre, S. Phipps, D. Fasolis, A. Curtis, J.-C. Spinosi, M. Haselbock, J. Hiemetsberger e E. Haïm e tenuto concerti nei più importanti teatri europei tra cui Il Concertgebouw di Amsterdam, Barbican Hall di Londra, Theatre des Champs-Elysees di Parigi, Teatro de la Zarzuela e l’Auditorio Nazionale de Musica di Madrid, La Maestranza di Siviglia, Shiller Theater e Konzerthaus di Berlino, Theater an der Wien e Musikverein di Vienna, Opéra Royal di Versailles. Nel 2002 intraprende gli studi filologici e degli strumenti antichi con Martin Stadler presso la Handel-Akademie a Karlsruhe (D). Nel 2005 ottiene il Diploma di Specializzazione Orchestrale Barocca e Classica presso l’Academia Montis Regalis di Mondovì (CN). Nello stesso anno segue i corsi di Stile Classico presso il Conservatorio di Verona dove approfondisce gli studi filologici e consegue il diploma accademico di II livello in oboe barocco. Ha inciso per Raitrade, Fondazione Amadeus, Classic Voice, Naive e Stradivarius. È attualmente primo oboe de “I Fiati di Parma”, fa parte de “Il Complesso Barocco” di Alan Curtis ed è membro fondatore dell’ensemble di musica barocca “TemperaMenti”.

Luca Iovine

Luca Iovine

Clarinetto

Diplomato a pieni voti presso il Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli, si è perfezionato in Italia e all’estero presso importanti istituzioni come la Nene University College di Northampton, l’Accademia Rolla di Pavia, l’Accademia Chigiana di Siena. Ha vinto borse di studio e concorsi nazionali; è stato Professore Ospite della Bedfordshire Symphony Orchestra, ha tenuto numerosi concerti come solista ed in formazioni da camera collaborando con Bruno Canino (Teatro La Fenice di Venezia), Alain Meunier, Anthony Pay. È attualmente componente del Circolo Artistico Ensemble dove si alterna nell’uso del clarinetto e del clarinetto basso.

Vincenzo Leurini

Vincenzo Leurini

Tromba

Ha iniziato lo studio della tromba all’età di 11 anni presso il Conservatorio di Musica S. Pietro a Maiella di Napoli sotto la guida del Maestro Renato Marini. Diplomatosi brillantemente giovanissimo ha raggiunto i primi traguardi risultando finalista alle selezioni dell’Orchestra Giovanile Europea (E.C.Y.O). Ha collaborato per molti anni con il Teatro S. Carlo di Napoli e svolge attualmente attività di trombettista nelle maggiori orchestre e gruppi da camera napoletani (Nuova Orchestra Scarlatti) anche in veste di solista. È componente del gruppo d’ottoni Neapolis Brass Quintet con il quale svolge intensa attività concertistica. Attualmente ricopre il ruolo di docente di tromba presso la S.S. di primo grado Ugo Foscolo di Napoli.

Francesco Paolo Manna

Francesco Paolo Manna

Percussioni e propedeutica musicale

Da Arnaldo Vacca e Alfio Antico apprende le tecniche tradizionali e moderne. Studia zarb (col maestro iraniano Mohssen Kasirossafar) riq e darbouka (a Damasco). Collabora con gruppi e artisti di calibro nazionale ed internazionale, partecipa a numerose manifestazioni e festival, ed ha all’attivo diverse incisioni. Dal 2005 porta avanti il progetto “Cornici Dal Mondo Tamburi Della Pace”, una esposizione di oltre 150 tamburi a cornice provenienti dai 5 continenti. Partecipa a progetti sociali in Campania (Arcobaleno, Chance, Sole) e insegna in diverse scuole dell’area napoletana, spesso con i minori a rischio e ragazzi diversamente abili.

Roberto Natullo

Roberto Natullo

Flauto traverso

Diplomato giovanissimo in flauto, ha continuato gli studi perfezionandosi con i Maestri C.Klemm e C.Tamponi ed occupandosi in seguito di improvvisazione, composizione, pianoforte, chitarra e percussioni. Nel 1985 è stato uno dei fondatori del gruppo “Colin Muset Ensemble” con cui ha dato numerosi concerti e ha inciso nel 1996 un CD per la rivista Konsequenz, esibendosi tra l’altro per RAI Radio 3. Ha suonato come solista negli spettacoli di Roberto De Simone “Tarantelle del Rimorso” e “Populorum Progressio”, quest’ultimo in prima assoluta al Teatro San Carlo di Napoli. Ha collaborato ai lavori discografici di Gino Vannelli, Daniele Sepe, Umberto Leonardo, Ivan Della Mea e Tony Cercola. Ha collaborato con C. Faiello, G. Lamagna, G. Mauriello, A. D’Agostino, M. Bruno e B. Selo, partecipando a numerose colonne sonore. Le sue esperienze vantano concerti col quartetto di flauti “Neapolis” e l’orchestra Filarmonica di Napoli, e attività in gruppi di flamenco (La Romeria, Lunares, Quiza Quintet), latin-jazz (Cuba Expresso), musica rinascimentale (complesso vocale-strumentale “Dimensione Polifonica”) e musica tradizionale irlandese (Art and Craft, Irish Jam, Irish Virtuoso), sudamericana (Kantè) e campana (La Moresca, Neapolis Ensemble); con il “Neapolis Ensemble” si è esibito nei maggiori festival di musica antica in Belgio, Estonia, Francia, Spagna ed Uruguay. Collabora inoltre con la “Accademia Mandolinistica Napoletana”. La sua musica è stata scelta come colonna sonora delle sfilate dello stilista palestinese Jamal Taslaq. Ha all’attivo due lavori discografici a suo nome (Ida Y Vuelta, Kahj’). La rivista “Falaut” ha incluso un suo brano nella compilation dedicata ai flautisti-jazz italiani. Ha ricoperto numerosi incarichi in accademie e scuole di musica e ha partecipato al progetto “I ragazzi di Scampia”. Dal 1989 è docente di flauto nella scuola media.

Tommaso Rossi

Tommaso Rossi

Flauto dolce

Diplomato in flauto traverso presso il Conservatorio di Napoli, sotto la guida di Pasquale Esposito, si è perfezionato in seguito con Mario Ancillotti presso la Scuola di musica di Fiesole, dove ha conseguito il diploma finale con il massimo dei voti. Ha conseguito il diploma di flauto dolce con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore sotto la guida di Paolo Capirci presso il Conservatorio di Latina, perfezionandosi con Pedro Memelsdorff in flauto dolce e con Jesper Christensen in Musica da Camera, presso la Schola Cantorum Basiliensis. Partecipa stabilmente all’attività concertistica e discografica de I Turchini di Antonio Florio con cui ha inciso per OPUS 111, Naïve, Eloquentia, Dynamic, Glossa e ha suonato in qualità di solista in numerosi Festival Internazionali. Nel 2010 ha fondato l’Ensemble Barocco di Napoli con cui ha registrato un CD di sonate e cantate di Alessandro Scarlatti per voce di soprano e flauto per l’etichetta Stradivarius e nel 2013 ha pubblicato la prima registrazione assoluta delle Sonate di Leonardo Leo per flauto dolce e basso continuo. Ha registrato con l’Ensemble Dolce e Tempesta i concerti di Nicola Fiorenza per flauto dolce e ha pubblicato per l’etichetta Stradivarius le 12 Fantasie a flauto solo di Georg Philipp Telemann. Ha studiato con Marcello Gatti il flauto traversiere, strumento con il quale si è più volte esibito in qualità di solista in campo internazionale (Arsenal di Metz, Opera di Montpellier, Opera di Losanna). Con l’etichetta Eloquentia ha registrato il concerto in sol maggiore per traverso, archi e basso continuo di Leonardo Leo. Si dedica come interprete e organizzatore da anni anche al repertorio contemporaneo. È uno dei soci fondatori e presidente dell’Associazione Dissonanzen di Napoli. Con L’Ensemble Dissonanzen ha suonato presso importanti istituzioni musicali italiane ed internazionali e ha inciso per Niccolò, la Mode Records, Die Schachtel. È docente di flauto dolce presso il Conservatorio di Musica di Cosenza dove è curatore scientifico del progetto internazionale di formazione “La Follia”. Laureato con lode in storia della musica presso l’Università “Federico II” di Napoli, suoi contributi sono apparsi sulle riviste SuonoSud, Meridione e l’Acropoli.

Rosa Linda Sannolo

Rosa Linda Sannolo

Flauto traverso

Diplomanta presso il Conservatorio di Musica S. Pietro a Majella di Napoli nel 1990. Dal 1991 al 1995 ha frequentato svariati corsi di perfezionamento (solista, formazioni da camera, formazione orchestrale). Nel 1995 ha superato il Concorso Magistrale abilitandosi all’insegnamento nella scuola primaria. Successivamente ha conseguito le abilitazioni per l’insegnamento dello Strumento Musicale nella Scuola Media (AG77) e dell’Educazione Musicale (A031/A032). Nel 2008 ha acquisito il titolo di Counselor degli Stati di Coscienza. Nel 2011 ha conseguito la Laurea di primo livello in Scienze Psicologiche presso l’Università Telematica “Leonardo da Vinci” di Chieti. Dal 2000 è docente di flauto presso la S.S.S. di Primo Grado “F.Solimena” di Napoli.

Organizzazione


Antonella Liccardo

Antonella Liccardo

Progettazione, coordinamento, organizzazione, tutoraggio, contatti con le scuole e ascolto guidato

Di professione fisico, è la vera “mamma” della ScalzaBanda; ha fatto nascere e continua a far crescere il progetto, aggirandosi per il quartiere alla ricerca di bambini da reclutare, raccogliendo risorse, e dirigendo a bacchetta l’intero gruppo di insegnanti e organizzatori. Ha conseguito il diploma in pianoforte presso il conservatorio di Benevento nel 1990. Istruttore per l’ascolto guidato della musica classica secondo il metodo della scuola tedesca di Musicosophia. Ha all’attivo la collaborazione con diversi gruppi musicali. Fa attualmente parte della formazione musicale Knorrband come fisarmonicista e cantante.

Marta Porzio

Marta Porzio

Organizzazione, ricerca fondi, tutoraggio, rapporti con le famiglie e contatti con le scuole

Ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Discipline dello Spettacolo presso il Dipartimento di Musica e Spettacolo dell’Università degli Studi di Bologna. Ha pubblicato diversi studi di storia del teatro su riviste specializzate ed è autrice della monografia “La resistenza teatrale — il teatro di ricerca a Napoli dalle origini al terremoto” (Bulzoni, 2011). Si occupa di organizzazione e pedagogia teatrale. Ha lavorato presso diversi teatri, festival e compagnie teatrali, tra cui il Teatro Stabile d’Innovazione Galleria Toledo, il Teatro Festival Italia, il Festival di Santarcangelo di Romagna, la Compagnia Babbaluck. Conduce laboratori teatrali nelle scuole di ogni ordine e grado.

Fabiomassimo Poli

Fabiomassimo Poli

Organizzazione, grafica e comunicazioni

Ingegnere per guadagnarsi da vivere, e secondo alcuni per indole, in un momento di follia si fa coinvolgere nel progetto ScalzaBanda dall’altra scienziata del gruppo (Antonella), subendone le angherie e ricambiando con dileggi. A malapena in grado di fare un giro di Do con la chitarra, grazie alla ScalzaBandona spera di riuscire a tirar fuori qualche nota dal sassofono che, da anni, conservava accuratamente chiuso nella propria custodia. Ha creato e gestisce il sito Internet di Stefano Benni.

Manuela Albano

Manuela Albano

Organizzazione, tutoraggio, rapporti con le famiglie e con le istituzioni musicali, direzione d’orchestra

Diplomatasi a Napoli con E. Salvatore si è perfezionata in Italia e all’estero. Ha seguito corsi presso l’Accademia Chigiana, la Scuola di musica di Fiesole, l’Accademia della Scala, il barocco ad Urbino. Attualmente violoncellista del gruppo “Il Circolo Artistico Ensemble”, ha collaborato spesso come prima parte con molte orchestre (Teatro di S. Carlo, Teatro Regio di Parma, O.G.I., Pomeriggi Musicali, O.S.R., Sinfonica di Savona, Arts Accademy, N.O.S., Filarmonica della Scala), diretta da svariati direttori (Giulini, Muti, Sinopoli, Oren). Ha all’attivo centinaia di concerti nelle più svariate formazioni cameristiche, collaborando tra gli altri con M. Quarta, A. Ciccolini, D. Rossi, Postinghel, E. Baiano, F. Cusano, B. Boano, con il gruppo contemporaneo Dissonanzen e quello barocco “Il Labirinto”. Di recente pubblicazione l’incisione dei Quintetti col Pianoforte di A. Longo e M. Pilati registrati con “Il Circolo Artistico Ensemble” e Aldo Ciccolini per la casa discografica Naxos.

Lorenzo Ceriani

Lorenzo Ceriani

Rapporti con le istituzioni musicali

Violoncellista dell’Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli. Diplomato presso il Conservatorio di Pesaro. È uno dei fondatori del Quartetto d’archi “Savinio” con cui vince tra gli altri il primo premio al “Concorso Internazionale di Caltanissetta” e il terzo premio al “Concorso Shostakovich” di Mosca e con cui ha un’intensa attività concertistica in Italia e all’estero. Nel giugno 2008 è stato invitato a ricoprire il ruolo di Primo Violoncello al Teatro Comunale di Bologna. Ha inciso l’integrale dei quartetti di Luigi Cherubini pubblicati dalla rivista Classic Voice e da Stradivarius; il CD è risultato vincitore del “Premio della Critica Italiana”, del “Premio 5 stelle” della rivista Musica e delle 5 stelle della rivista Amadeus. Di prossima uscita l’incisione dei quintetti con il pianoforte di Dvorak e Shostakovich, di cui è anche produttore esecutivo, per DECCA.